Riforma del processo civile: Le novità nelle esecuzioni immobiliari

Lo scorso 21 settembre il Senato ha approvato il maxiemendamento presentato dalla Commissione Giustizia e relativo al DDL 1662, contenente la delega al Governo per l’efficienza del processo civile e la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie.

L’obiettivo, ormai noto, è quello di dimezzare i tempi della giustizia civile (del 40%), rendendo il processo italiano efficiente e competitivo anche in ottica europea.


La riforma del processo civile si articola lungo tre dorsali, complementari fra loro: da un lato si intende accentuare il ricorso agli strumenti alternativi per la risoluzione delle controversie, ADR (Alternative dispute resolution); dall’altro occorre apportare le necessarie migliorie al processo civile, anche in considerazione del fatto che solo a fronte di un processo efficace davanti all’autorità giudiziaria le misure alternative possono essere in grado di funzionare proficuamente; infine occorre intervenire sul processo esecutivo e sui procedimenti speciali.


Lo Studio Carisi, in quanto fa di uno dei suoi capisaldi la specializzazione in esecuzioni immobiliari, si appresterà a partecipare con l’Avvocato Roberto Carisi al corso organizzato dalla rivista Nel Labirinto del Diritto sul tema in questione dove la relatrice sarà la Dott.ssa Anna Maria Soldi.


Teniamo a consigliarvelo poiché, avendo già partecipato in passato ad altri corsi di formazione organizzati dal team del Labirinto del Diritto, siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla professionalità e competenza trovata.


Di seguito vi lasciamo delle informazioni con gli argomenti che verranno trattati nel corso.




48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti